lunedì 31 luglio 2017

Hanno radiato la dottoressa Mereu perché curava con la "terapia verbale"

Risultati immagini per Gabriella Mereu


"Miei colleghi che hanno torturato, ucciso, usato pazienti come cavie farmacologiche, come si apprende dalle cronache, non hanno subito il massimo della pena, che è la radiazione, come l'ho subita io"


Per guarire da qualsiasi patologia non servono i farmaci. Basta parlare, sentire, sorridere. Questo è, in sintesi, il principio della rivoluzionaria “terapia verbale” creata e sperimentata con successo dalla Dottoressa Gabriella Mereu. Nata a Cagliari e laureata in Medicina e Chirurgia, la dottoressa Mereu si diploma poi in Medicina Olistica, Medicina Omeopatica e Grafologia.



Cos’è la malattia secondo la Dott.ssa Mereu?


Risultati immagini per Gabriella Mereu
La malattia è un’espressione dell’anima, un modo di rivelare in maniera metaforica un vissuto emozionale distorto che ha portato alla malattia stessa. Nello specifico, in molti casi, le storture sono date da schemi di derivazione religiosa e legati alla personalità. 

Per maniera metaforica intendo invece che la malattia si esprime attraverso gesti, parole e comportamenti del paziente che possono essere codificati e mi portano a individuare il personaggio distorto interpretato dallo stesso paziente. 

È il principio dell’omeopatia: i vari rimedi omeopatici altro non sono che le stesse cause di quella malattia somministrate in dosi specifiche per scatenare una reazione di difesa positiva nel paziente. Per questo la mia terapia consiste nell’imitare il paziente in modo da rendere ridicolo il suo personaggio distorto. 
Così, i sintomi spariscono.


Cos’è invece la guarigione?

Guarire, essere sani, significa esaltare il volere dell’anima. 
E io l’anima la identifico con l’eros, un argomento spinoso poiché le religioni hanno contribuito a separalo dall’anima. Per me l’eros assume un ampio significato; è tutto ciò che è bello per noi e che non può che farci bene e garantire così la miglior prevenzione contro le patologie. 

La nostra anima è troppo castrata, non riuscendo più ad esprimersi secondo quello che vorrebbe l’eros, non è più in grado di provare il piacere dell’amore, dell’essere nudi. Ha perduto la capacità di giocare e ridere. Di raccontare la verità. 



Insomma, non ha più libertà.




Risultati immagini per Gabriella MereuQuesto vale sia per gli uomini che per le donne. I primi sono stati costretti per secoli e secoli ad essere guerrieri ed il loro eros è diventata la guerra. Per essere maschio l’uomo deve essere per forza guerriero, dunque violento e cattivo. E, se non è violento e cattivo, non è un maschio

La donna, invece, è stata sempre disprezzata e lasciata sola. 
Gli uomini non sono dunque più in grado di recuperare una relazione con le donne, unica via possibile per recuperare un'identità. Così, si trovano spiazzati

Risultati immagini per Gabriella MereuE continuano da ottusi a recitare il personaggio del guerriero 
La guarigione è una catarsi, una chiarore improvviso su quanto è stato lasciato al buio sino a poco prima e questa catarsi, io, la vedo quando spiego al paziente quale maschera indossa e lui si illumina, spesso si fa una risata e i sintomi possono svanire anche nell’immediato.

Vi faccio un esempio. 
Poco tempo fa sono stata contattata da una signora la quale mi ha ringraziato dicendomi che avevo guarito suo figlio. Al giovane, che soffriva di un dolore cronico al testicolo destro, dopo mesi di indagini, anche invasive, non era stata data nessuna risposta. E il dolore aumentava. Ho parlato al telefono con il ragazzo e, senza mezzi termini gli ho detto: “Sai perchè ti fa male il testicolo di destra? Perchè ti senti un “coglione” di destra!”. Avevo capito fin da subito che quello era il suo personaggio, la maschera che indossava. Anche perché avevo già curato un “coglione” di sinistra anni fa. Vedete, sono andata dritta al punto, spiegando al giovane quale era il personaggio che gli altri gli avevano messo in testa che lui fosse, personaggio che lui stava “interpretando” e gli causava il dolore al testicolo. Il ragazzo lo ha capito e gli è passato tutto.



La radiazione dall'Ordine dei Medici:


«Due giorni fa 25 luglio 2017 sono stata radiata, senza che mi sia stata concessa la discussione in appello, da parte della corte centrale. Neanche nella radiazione a Cagliari del 7 luglio 2015 mi è stato concesso di spiegare ciò che divulgavo e la mia trentennale ricerca - scrive Mereu nel post - 

Mai nessuna persona si è lamentata di me come paziente. 
Le motivazioni della radiazione sono date dal fatto che non do il consenso informato»

«Per la mia maniera di operare, non ha senso in quanto non do farmaci e non tolgo i farmaci alle persone, inoltre spesso le persone che desiderano una mia consultazione sono già informati di una cosa: che non vogliono più tornare alla medicina ufficiale, inoltre il mio è già un trattamento informativo che non ha bisogno di una ulterioreinformazione, che mi avvalgo di collaboratori per poter prendermi cura della gente, che ho prescritto tre libri da leggere che non sono scientifici, che svolgo le mie conferenze presso sale dei comuni, che mi faccio pubblicità e motivazioni di questo genere».

«Miei colleghi che hanno torturato, ucciso, usato pazienti come cavie farmacologiche, come si apprende dalle cronache, non hanno subito il massimo della pena, che è la radiazione, come l'ho subita io che invece non ho fatto del male a nessuno nè mai potrei essere pericolosa per alcuno». 

Mereu si è detta «processata in maniera sommaria come nel tribunale dell'inquisizione». «Continuerò a prendermi cura di voi e ad insegnarvelo in conferenze convegni e seminari perché la gente ha bisogno di me. Continuerò a darvi consigli perché la vostra salute si accompagni alla vostra evoluzione e consapevolezza. Questo non me lo possono impedire»,



http://salute.ilmessaggero.it/medicina/radiata_dall_ordine_la_dottoressa_mereu_cura_il_tumore_con_le_parolacce_e_usa_il_pendolino-2588766.html

domenica 30 luglio 2017

GENOVA: medici spiati con il microchip, la follia orwelliana è già realtà

Risultati immagini per microchip camice


Un microchip nascosto nelle divise e nei camici di quasi tutti i dipendenti della sanità della Liguria. 

Medici, infermieri, tecnici, uscieri, tutti spiati a loro insaputa e soprattutto senza il loro consenso, tutti ovviamente tranne i dirigenti e gli amministratori...

Ad accorgersi per primo del chip abilmente nascosto nel camice è stato il portinaio del Galliera,  l’ospedale dalla Curia genovese il cui presidente è il cardinale ed ex presidente della Conferenza episcopale italiana Angelo Bagnasco.


Tullio Rossi il portinaio ha notato il chip toccandosi e lo ha scoperto dopo aver tagliato con una forbice il camice, dotato inoltre di localizzazione GPS per spiare i movimenti dei dipendenti e, molto probabilmente, dotato anche di microfono interno, per sentire se qualcuno va contro la corrente "ufficiale"...

Il romanzo di George Orwell "1984" entra dunque nel vivo della sua profezia, in questo caso possiamo parlare di psicopolizia e pensiero unico, in quanto stanno violando volontariamente il libero arbitrio dei propri dipendenti sanitari.




Perché spiare proprio i medici?

Forse si teme che questi trovandosi di fronte ad ordini superiori ingiusti e a metodi di cura discutibili, possano fare obiezione di coscienza?

Magari consigliando al paziente di nascosto di non assumere quel farmaco o di non eseguire quell'operazione o quella terapia, invece consigliata dal protocollo ufficiale interno?

In questo caso, il medico chippato sarebbe subito identificato e...radiato.

E' solo un ipotesi ovviamente, ma visti i tempi oscuri e maligni che corrono, non la escluderei con tanta facilità.



Leggi anche: https://newsstand.google.com/articles/CAIiENE0W7Em9pY2BvSzquqUd68qGAgEKg8IACoHCAow59WgCjCnuXUwy7rJBQ



martedì 25 luglio 2017

Le case in cemento e la degenerazione cellulare - La denuncia in un libro ormai introvabile


Immagine correlata


Del suo tomo :” LE CASE MODERNE E LA SALUTE” una leggenda narra che fù lesto ritirato dal mercato e a tutt’oggi praticamente quasi impossibile è leggerne una copia. 

Contiene un segreto?


Egli vi descrive gli esperimenti effettuati utilizzando il campo elettrico naturale sulle cellule malate con esiti di ripolarizzazione dei tessuti e guarigione, raccomandava, per ottenere questo, l’ uso di una lastra di resina particolare, che strofinata su un poco di lana si polarizzava e agiva messa vicino alla zona da influenzare. Al libro originale, alla sua prima edizione, vi era abbinata anche la lastra.


Negli anni a seguire la sua invenzione fu perfezionata dal Dottor Orrico da Voghera, che mise a punto la “lastra Bior”, in definitiva anche qui una lastra in teflon che , sfregata con pura lana, acquisisce cariche negative che possono essere trasmesse , avvicinandola ad un essere vivente, e causarne, accidentaccio, la guarigione.



Il costo?

Il Dottor Orrico la lastra la regalava. 
Raccomandava solo di procurarsi da se la lana di pecora per trattare.

Si sprecano le testimonianze, anche in rete, di persone che hanno beneficiato della sua intuizione, di dottori che l’ hanno usata per i loro pazienti, di clamorose guarigioni.

Ora i due precursori di questo sistema sono passati a miglior vita, invero a tarda età , sicuramente dopo avere distribuito centinaia di lastre BIOR , il sistema non viene divulgato, la grande massa delle persone non ne può beneficiare. 



Ma perchè?

La ripolarizzazione cellulare è autoapplicabile, non ha alcuna controindicazione, il costo dello strumento è irrisorio, non occorre alcuna conoscenza scientifica eccezionale.

Le multinazionali del farmaco questo non lo possono accettare.
P.S. La lastra è semplicemente un pezzo di teflon da 1 – 1,5 mm che va sfregato con della lana e poi tenuto vicino alla parte da trattare.





Il libro LE CASE MODERNE E LA SALUTE sembra ora nuovamente disponibile (anche se fuori catalogo), ecco una breve descrizione:

Questa che presentiamo è la seconda edizione di un libro rivoluzionario che accusa senza mezzi termini le case in cui abitiamo, costruite in cemento armato e dalle quali è dunque escluso il campo elettrico naturale.

Ciò può essere all'origine di molte malattie degenerative che affliggono attualmente l'umanità civilizzata.

La teoria, sostenuta da rigorosi esperimenti scientifici e clinici, viene esposta in modo esauriente in questo volume, la cui lettura potrà essere utile a milioni di pazienti che non trovano una soluzione terapeutica adeguata alla loro malattia, oltre ad essere un testo onesto di approccio alla bioarchitettura.

INDICE:

- La cellula e le sue proprietà  più rilevanti.

- L'ambiente e la vita.

- Il travaglio della ricerca.

- La teoria.

- Gli altri malanni e disfunzioni organiche visti nella prospettiva della teoria; lo shock del futuro.

- Tecnica di applicazione del campo elettrostatico generato dalla piastra triboelettrica; 

- Glossario;

- Bibliografia.


Da più di 30 anni le sue ricerche sono cadute
nell’oblio, ma è finalmente arrivato il momento di
farle venire di nuovo alla luce, e rendere onore alle
intuizioni del ricercatore e alla sua onestà intellettuale.

L’ing. Audisio sapeva che tra Terra e atmosfera
esiste un campo elettrico naturale, normalmente
positivo (se riferito alla Terra), e che la sua potenza
è dell’ordine di parecchie centinaia di volt/metro.
Questo campo è una forza elettrica naturale che
produce effetti benefici sugli organismi viventi. 

Gli esperimenti da lui effettuati mostravano che il campo
elettrico produce, all’interno del corpo, una corrente
elettrica che eccita tutto l’organismo e il suo
sistema nervoso, attraversa tutte le cellule, stimola
il metabolismo e tutte le altre funzioni fisiologiche.

L’effetto del campo elettrico a livello cellulare
ha la proprietà di indurre una polarizzazione delle
cariche elettriche libere (elettroni) nelle cellule,
procurando così l’energia necessaria e sufficiente
affinché i processi metabolici possano essere di carattere
ossido-riduttivo, insieme alla proliferazione
cellulare di tipo cariocinetico (processo riproduttivo regolare della cellula che si auto-divide in 2 cellule identiche atte a formare un tessuto regolare
e senza difetti).

Senza l’ausilio delle azioni elettriche del campo,
il processo metabolico consuma la polarizzazione
fino all’esaurimento, per cui la cellula necessariamente
dà avvio ai processi metabolici di tipo fermentativo,
ai quali corrisponde una proliferazione
patologica (che in termini scientifici si definisce di
tipo amitotico), necessaria per riparare un danno
che la cellula avverte in relazione allo stato di depolarizzazione.


Questo è un processo analogo a
quello che avviene quando la cellula viene lesa in
seguito a un evento traumatico. 

Con questa attività straordinaria accelerata, la cellula provvede incessantemente a riparare il danno fino a produrre una
forma degenerativa e tumorale, a meno che non
sopravvenga l’azione di un campo elettrico.

La cellula polarizzata, invece, presenta sempre,
in relazione al grado di polarizzazione, un’attività
normale o rallentata, come succede negli animali
ibernanti che cadono in letargo nella stagione fredda,
nella quale si verifica il massimo valore annuo
del campo elettrico.

Al contrario, l’attività della cellula depolarizzata
è sempre frenetica, tesa a riparare un danno, una
ferita, una lesione. Non a caso le cellule depolarizzate
possono essere solo di tre tipi: quelle tumorali,
quelle che hanno subìto una lesione meccanica, o

quelle che sono state irradiate. (Continua su https://www.nuovaipsa.com/immagini/PDF/OLIVIERO_AUDISIO_estratto.pdf )




Fontehttp://www.cambioilmondo.it/cellula-segreta/

Gli 11 passi dello Sciamano per affrontare la vita con più saggezza

Risultati immagini per SCIAMANO CAPO DI TUVA



I CONSIGLI DELLO SCIAMANO CAPO DI TUVA (SIBERIA) KARA-OOLA-TIULUSHEVICH-DOPTCHUN-OOLA

- Se avete deciso di fare qualcosa, non dubitate di voi. 
La paura vi fa deviare dalla strada giusta, e questo è lo strumento principale per farsi male. Non perdete speranza se all'inizio non ci riuscite; ogni piccola vittoria avvicina quella grande.


- Ricordate sempre: non esiste una fede giusta, il clero giusto. Il Dio è unico; è come la cima di un monte, e le religioni diverse sono sentieri che ci portano. Pregate chi volete ma sappiate che il vostro scopo principale non è vivere senza il peccato ma raggiungere e conoscere Dio.


- Ricordate una cosa molto importante: ognuno riceve ciò che merita. Non fate entrare i problemi nell'Anima e nei pensieri, e allora il problema non raggiungerà il vostro corpo.


- La vita potrebbe mostrarvi la sua faccia ma anche un altro posto; però pochi capiscono che sono loro che la fanno girare. I vostri cattivi pensieri rivolti agli altri tornano da voi, e anche l'invidia. A cosa serve? Non serve invidiare gli altri. Sorridete di più, e avrete sorrisi dei passanti, dei vostri cari e della vita stessa.


- Non abbiate rancori. Tutto ciò che succede succede per il volere degli Spiriti. Tutto va per il meglio.


- Non si può raccogliere senza un rituale le pietre che assomigliano agli animali, altrimenti porterà male. Se avete trovato una pietra simile, chiedete il permesso di prenderla allo spirito-padrone della pietra e fategli un regalo. Poi, a terra, coprite la pietra con una stoffa bianca e così la potete prendere.


- Non buttate nulla nell'acqua. 
Lo spirito dell'acqua potrebbe offendersi. Per fargli piacere si può buttare solo qualche monetina, del latte e dei pezzetti di pane.


- Se vedete una piuma per terra, portatela a casa e mettetela in un vasetto: è una potente protezione donatavi dal Cielo. Sappiate notare tali segnali del Cielo.


- Se volete la stima degli altri, rispettate gli altri. Fate del bene in risposta al bene e alla cattiveria rispondete con l'indifferenza. Colui che vi ha fatto del male ne soffrirà di più perché aspettava la vostra reazione.


- Se vi sentite male, se qualcosa vi preoccupa, cominciate a fare dei movimenti lenti, come una danza. Così farete ritornare l'energia al suo posto e libererete la mente dalla sofferenza.


- Se sentite che una situazione non ha una soluzione, alzate in alto il braccio e abbassatelo bruscamente, dicendo "Ma vada a ...". Riflettete ancora una volta, forse cambierete il vostro atteggiamento.

lunedì 24 luglio 2017

Noi, civilizzati e infelici

Risultati immagini per gente città


Agli albori dell'umanità vivevamo ancora nelle foreste, tra feroci animali selvatici, piante velenose e piogge torrenziali, e così abbiamo deciso di costruirci le capanne utilizzando ciò che la Natura ci offriva gratuitamente e illimitatamente: il legno.

Nelle capanne la pioggia non ci faceva più paura e neppure l'assalto improvviso degli animali selvatici, annoiati allora abbiamo allargato sempre più quelle capanne, disboscando via via sempre più pezzi di foresta e riproducendosi con più frequenza.

L'infinita foresta perdeva via via la sua selvaggità, lasciando posto a grandi aree di pascolo dove abbiamo rinchiuso certi animali e dove abbiamo iniziato a dividere lo spazio sacro in recinti, da questo preciso momento iniziarono i guai sulla Terra.


Risultati immagini per recinti  case
Quei recinti si moltiplicarono sempre più e gli uomini iniziarono a farsi la guerra uccidendosi pur di avere un pezzetto in più di terra ed esclamare: "Tutto questo ora è mio!"

Iniziò la divisione degli animi umani e nacquero due classi sociali tutt'ora esistenti: i ricchi e i poveri.

L'odio umano crebbe ancora di più come sappiamo con l'avvento delle religioni monoteiste portando nei secoli a venire infinite guerre. Le grandi città furono l'altra causa del decadimento umano, perché una volta allontanato l'uomo dalla Natura che offriva il suo cibo gratuitamente, egli doveva ora lavorare gran parte del suo tempo per "mantenersi".

Le capanne oggi sono diventate case costosissime che non tutti si possono permettere, dove si è costretti a pagare le tasse anche una volta pagata la casa stessa...

Dicono che ci siamo civilizzati, "evoluti", ma io vedo solo un crescente odio tra la gente, vedo il cemento soffocare ogni giorno di più quel poco verde rimasto incontaminato, vedo vendere cibo che non nutre, ma che al contrario, grazie ai maghi neri della chimica industriale, sembra progettato appositamente per farci ammalare.

E vedo la gente apatica andare e venire di tutto corsa dai luoghi di lavoro, mentre non avanza tempo neppure più per i propri figli, ora istruiti dai cattivi messaggi della Tv che li vuole volgari, banali e superficiali.

E tutto questo accade ogni giorno sotto i nostri occhi insensibili da bravi cittadini civilizzati, abili nell'elaborare pensieri razionali, ma disabili ormai al linguaggio puro del cuore.





Civilizzati e infelici è il caso di dire.




Noi camminatori sotto un cielo dove non si vedono più le stelle a causa dello smog prodotto dal nostro bel progresso, eppure a molti questo insensato stile di vita pare bello e rassicurante, come il posto fisso e la garanzia sull'auto nuova.


Immagine correlata
Ma io non so perché, rimpiango nel mio cuore ere lontane, fatte di linguaggi poco elaborati ma comprensibili in ogni parte del mondo, di cieli stellati e di falò accesi al chiar di luna, di balli e di danze, di cibo genuino, di quella sottile unione tra uomo e Natura e animali, dove la vita viene vista nella sua maestosa interezza, lontana dai ritmi frettolosi moderni, lontana dalle ansie che graffiano la pace interiore e lontano da tutta questa gente che di umano ha solo il corpo, la grezza forma fisica e che si è volutamente dimenticata di essere parte di un infinito Universo.

venerdì 21 luglio 2017

Controllo climatico e siccità globale apriranno la strada agli OGM?

Risultati immagini per siccità chemtrails


Quanto più procedono le attività chimiche, sempre più siccità in futuro, sempre meno pioggia cade e cadrà. I dati a sostegno di questa affermazione sono indiscussi,ma i media nascondono.

Non piove da mesi, c’è siccità a livello globale, un inquinamento alle stelle. Infatti data la siccità perdurante e la scarsità di vento, la situazione dell’ inquinamento atmosferico nei centri urbani si è fatta gravissima. I provvedimenti di restrizione del traffico si rivelano pietose menzogne per deviare l’opinione pubblica, atte a colpire la causa minore dell’ inquinamento  per lasciare campo libero alle cause maggiori: fabbriche e geoingegneria clandestina.


Migliaia di cittadini subiranno affezioni alle vie respiratorie, se non di peggio. Nessun giornale dice che la prossima estate sarà più torrida e più disastrosa della precedente. Nessuno dice che le falde acquifere si impoveriranno ulteriormente, che il prezzo di frutta ed ortaggi quadruplicherà, mentre quello dell’acqua potabile raddoppierà.

A nostro avviso sono proprio questi gli obiettivi delle attività chimiche nei nostri cieli, è come se si mira ad un progetto di impoverimento delle nostre risorse idriche. Le finalità strategiche? Principalmente tre: indebolire l’Euro; favorire la privatizzazione dell’acqua; spianare la strada ai super  OGM che faranno nascere cavoli dal deserto…



Di geoengineeringwatch.org :


Risultati immagini per siccità chemtrails
"Sta di fatto che quanto più procedono le attività chimiche, sempre meno pioggia cade e cadrà. I dati a sostegno di questa affermazione sono indiscussi, per quanto riguarda gli effetti su un ambiente che è ormai saturo di nanoparticolato igroscopico

Le precipitazioni sono diminuite un po’in tutto il mondo. 
Tra l’altro, l’eccessiva quantità di nuclei di condensazione di dimensioni assai ridotte impedisce che il vapore acqueo formi gocce abbastanza grosse e pesanti tali da cadere come stille di pioggia. Le nuvole imbrifere sono spazzate via dal nanoparticolato disperso dagli aerei e sostituite da ampie, compatte e sporche coltri artificiali che si estendono sopra i territori di numerosi stati.

Oltre alla siccità dovuta al soverchio numero di piccolissimi nuclei di condensazione, bisogna considerare il problema della riduzione del fenomeno noto come evapotraspirazione, a causa del minore irraggiamento correlato alla geoingegneria stratosferica ed alla gestione della radiazione solare .Non dimentichiamo poi il calo del vento, fenomeno che influisce negativamente sul tasso di evaporazione.

Confrontando le attuali fotografie satellitari della Terra con le immagini riprese dallo spazio, risalenti alla prima metà degli degli anni ’70 del XX secolo, si nota una differenza sconvolgente

Non si vedono più estese aree di cielo sereno.
 Ora ci sono poche superfici terse, mentre veli chimici occupano ormai la maggior parte delle regioni.

Secondo le ultime valutazioni scientifiche, il 30% dei raggi del Sole non raggiunge la superficie del pianeta, rispetto a pochi decenni addietro. Questo scenario è chiamato “global dimming”, ossia “oscuramento globale”. 


Risultati immagini per ogm maisTale fatto non è contestato dalla comunità scientifica internazionale, ma non ne è indicata la vera genesi. 

Allora perché continuiamo a fidarci del media e dei meteorologi di regime? 

I pochi ricercatori che hanno avuto il coraggio di denunciare la Geoingegneria sono stati emarginati dalla stesso sistema di propaganda che plagia l’opinione pubblica circa una lista infinita di problemi. Gli altri tacciono. Sembrerebbe che il loro stipendio sia di gran lunga più importante della verità. Nel frattempo, la degradazione dell’atmosfera, l’alterazione dei processi atmosferici e l’inquinamento dei biomi continuano senza requie."

Fonte : geoengineeringwatch.org


Fontehttp://www.complottisti.com/geoingegneria-e-siccita-globaleil-collegamento-shock-che-nessuno-vi-dice/

mercoledì 19 luglio 2017

Giordano Bruno anticipò la Scienza moderna di qualche secolo...

Risultati immagini per giordano bruno


«Non è la materia che genera il pensiero, è il pensiero che genera la materia», scrive l’astrofisica Giuliana Conforto. «La Forza è la Vita Cosmica». Giordano Bruno? 

«Non esprime filosofia, ma una scienza del futuro e una saggezza antica. Testimonia l’eterno presente e, con l’Arte della Memoria, indica il modo per viverlo». Di fatto, il grande pensatore rinascimentale bruciato vivo a Roma il 17 febbraio 1600 «anticipa la scoperta della Forza, la Vita Cosmica, e rivela il grande segreto della materia nucleare che la scienza non ha ancora compreso: la comunione diretta e quindi l’etica naturale di ogni essere umano con la Forza». 

Fu questo, aggiunge la Conforto, il motivo vero della sua condanna, «perché rende vano il ruolo delle chiese come presunte rappresentanti di Dio». 


Immagine correlata
Infatti, «la comunione diretta rivela la centralità dell’uomo e spiega il faticoso preludio al grande evento: la nascita dell’uomo nuovo che, per il fatto di “aver mutato intento”, diverrà cosciente, responsabile di sé e capace di creare un nuovo mondo». 

Da sempre, sulla Terra, sottolinea una studiosa come Manuela Racci, esistono esseri che «indicano la via per edificare un nuovo mondo, per aprire il cammino all’umanità verso una nuova aurora: sono esseri di luce, accomunati dalla stessa forza ed energia, marchiati dalla stessa solitudine»

Forse «venuti troppo presto, nati postumi con la mente dinamite», come direbbe Nietzsche.

Giordano Bruno potrebbe davvero considerarsi un nobile antesignano di questa specie chiamata “indaco”, giunta a edificare un nuovo mondo, «un mondo di luce per esseri di luce che vedono e sentono con gli stessi occhi e la stessa mente sia gli universi Giordano Brunovisibili che quelli invisibili», scrive Manuela Racci, in una riflessione ripresa dal blog “Visione Alchemica”. 

«Un grande pensatore, arso vivo per il vizio di pensare; un filosofo di una modernità quasi inquietante, ma soprattutto un uomo fuori del comune, uno spirito folletto, fantasioso, originale». 

Quello che trasmetteva «non era solo un’immagine della vita, ma un’emozione del mondo»


Risultati immagini per giordano brunoGiordano Bruno «era un grande: in lui albergava la conoscenza dei mondi paralleli, della metempsicosi, delle energie sottili». Straordinario, per quei tempi. La sua profondità «non è quella che connota il pensiero tecnico-scientifico da secoli imperante in Occidente». 

Va ricercata nell’inconscio della scienza stessa, «che è a un tempo ciò da cui la scienza scaturisce e ciò che la scienza rimuove». 

Innegabili sono i miglioramenti che la scienza ha apportato alla vita dell’uomo occidentale. «Ma sotto l’aspetto della felicità, della ricerca di una pace interiore, di una quiete dell’anima in piena armonia con la natura e più ampiamente con il Tutto, risulta più difficile parlare di progresso».

Per la professoressa Racci, sembra quasi che la scienza abbia sdradicato l’uomo dal suo habitat naturale, la fusione con la natura, «facendolo sentire meno alienato di fronte a un computer che al cospetto di un tramonto»

Allo stesso modo, la religione, «per quanto antiscientifica possa sembrare», ha sovente «cercato il connubio con la ragione, con l’evidenza e la chiarezza del “lumen” naturale, perdendo in realtà la sua vera “quidditas”, la sua dimensione sacrale». 


Risultati immagini per giordano bruno rogo
Per questo Giordano Bruno fu messo al rogo: «La sua “nova filosofia” non era né scientifica, né strettamente religiosa, in quanto si fondava sulla “magia naturale”, sulla “prisca Aegiptorum sapientia”», l’amtica sapienza egizia. 

«Bruno è infatti il vero sensitivo immerso nella “fusis”, convinto che si possano abbattere le barriere tra l’umano e il divino». E attenzione: «Niente è più positivo dello sfondamento dei limiti, dello spostare le pietre di confine per arrivare alla comprensione che l’uomo, la Natura e Dio sono laNietzschestessa cosa. Nell’universo tutto è Vita, tutto è animato da uno stesso spirito vivificatore». 

Letteralmente: «Tutte le cose sono nell’universo e l’universo è in tutte le cose», in perfetta armonia.

E’ un’innegabile forma di animismo: per Bruno, tra le piante, gli animali, gli uomini non c’è differenza se non di grado. 

La differenza è nel “Dorso della Forma”, sono fenomeni di un’unica sostanza universale. Pensare che il mondo sia là solo per l’uomo è un grave errore: «Il filosofo esce così dalla cultura occidentale cristiana e modula il suo sentire sul registro affine a quello buddista». 

Con l’ammirazione dovuta a chi sacrifica la vita per le proprie idee, «Bruno andrebbe inserito in una sfera iniziatica, riferendosi non tanto alla sua laicità, bensì alla sua sacralità, al suo vedere la presenza divina in ogni cosa, alla sua ansia di ricerca che trascende il raziocinio nel suo identificarsi nella natura, che è per lui un vero e proprio “indiamento”», cioè un’unione estatica tra l’umano e il divino. Si tratta di varcare il limite dell’homo sapiens per avviarsi «verso altra natura, altri corsi, altri mondi».

La materia dunque non è inerte, ma viva, animata (pampsichismo) e costituisce uno dei centri archimedei del pensiero di Bruno: infatti, continua Manuela Racci, il filosofo perviene a una concezione della materia universale come fonte dell’infinito prodursi di tutta la realtà: come la gestante che riscuote da sé la sua prole, la materia contiene in sé tutte le forme, è «cosa divina e ottima parente, genitrice e madre di cose naturali, anzi la natura tutta in sustanza»; è «fonte de l’attualità» di ogni cosa. 

Per Bruno la materia è Vita, materia infinita, e tra l’anima dell’uomo e quella delle bestie non c’è alcuna differenza sostanziale. «Potremmo dire che la “magia naturale” di Bruno si colloca in quella sotterranea corrente che prende il nome di “pensiero per immagini” che, pur perdente in Occidente, costituisce la fonte segreta del sapere, fonte a cui si accede non per via logico-architettonica ma per pratica amorosa». 

La concezione che Bruno ha della forza dell’Amore ribadisce la pregnanza e Giuliana Confortol’attualità di tale concetto in campo metafisico e metempirico: la forza «che move il sole e l’altre stelle», di cui parla Dante, è «l’unica che muove infiniti mondi e li rende vivi». E quella “magia naturale” che solo il vero saggio da sempre sente.



Risultati immagini per giordano bruno rogo




«L’amore, dice il filosofo, sa “comprendere” ciò che la ragione non sa “spiegare”, là dove la scienza può spiegare tutto, senza nulla comprendere». 

L’astrofisica Giuliana Conforto, in uno studio irrinunciabile sulla futura scienza di Giordano Bruno, evidenzia come il pianeta si stia trasformando e come il filosofo nolano sia uno dei grandi saggi che l’abbiano previsto. 

«Quella di Bruno è scienza del futuro, coscienza delle infinite potenzialità dell’essere umano e soprattutto della sua immortalità. Egli annuncia la nascita dell’uomo nuovo, libero da tabù e paure, capace di ricevere e di riflettere nelle sue opere l’intero messaggio vitale, oggi noto come Dna, quindi di creare un nuovo mondo di pace e vera giustizia». 

In altre parole, «Bruno rivela il grande segreto, la magia della natura: la comunione naturale di ogni corpo con il messaggio genetico, che fu poi il motivo vero della sua condanna perché vanifica il ruolo della Chiesa come intermediaria tra l’uomo e Dio: Bruno rivela il ruolo centrale di protagonista dell’uomo nel progetto cosmico, prevede i tempi attuali e l’evento che ristabilirà l’antico volto: il risveglio dell’uomo alla coscienza dell’infinita e vera realtà, l’Amore».


Risultati immagini per giordano brunoQuella forza cosmica prende il nome, in Bruno, di “eroico furore”: «L’uomo nuovo è il furioso, l’ebbro di Dio e arso d’amore che, con uno sforzo eroico (da eros) e appassionato, giunge a una sorta di sovrumana immedesimazione con il processo cosmico per cui l’Universo si dispiega nelle cose e le cose si risolvono nell’Universo, generando una sorta di copula d’amore tra lui e la Natura. Solo il fuoco dell’esperienza dell’Amore è in grado di aprire la strada alla visione di Dio, del Tutto, dell’unità». 

Scorrendo in particolare i suoi sette scritti magici, tra cui esemplare risulta essere la “Lampas triginta statuarum”, testo di eccezionale bellezza poetica e immaginativa, il lettore non può non cogliere questo moderno senso del divino nell’uomo come appartenenza al Tutto, scintilla perfetta di un Tutto unico e animato. 

Per Manuela Racci, è una affascinante concezione della metempsicosi di ascendenza orfico-pitagorica: la morte non è altro che una dissoluzione di legami, ma nessun spirito o nessun corpo celeste perisce; è solo un continuo mutare di complessione e combinazioni. Affiora un «senso etico di giustizia cosmica», Cosmoche spinge le anime «a comunicarsi a corpi sempre diversi, in una sorprendente affinità con il Karma delle religioni orientali, nella commossa intuizione che l’anima possa istituire innumerevoli legami tra piani dell’universo».

Prima ancora dello stesso movimento romantico, Giordano Bruno ha quindi riportato l’attenzione sull’intima connessione del Tutto rispetto all’analitica scansione delle parti, in cui il pensiero logico-razionale per natura trattiene se stesso, smarrendo i vincoli che legano tra loro tutte le cose. Dunque, «non essendoci nell’universo parte più importante dell’altra, non è concesso all’uomo quel primato che lo prevede possessore e dominatore del mondo, ma semplice cooperatore dell’operante natura». 

All’enfatizzazione del soggetto, Bruno contrappone un percorso opposto: non il primato dell’uomo, ma «il primato degli equilibri sempre instabili e sempre da ricostruire tra soggetto e oggetto, tra uomo e natura». 

La sua “magia”? «Non è potere sulla natura, ma scoperta dei vincoli con cui tutte le cose si incatenano, secondo il modello eracliteo dell’invisibile armonia». Ed è la proposta filosofica di Bruno, «antitetica sia alla matematica sia alla religione». 

Alla legge dell’uomo occidentale sul Sigilli ermetici di Giordano Bruno Tutto, la “magia” bruniana si volge alla legge del Tutto: siamo parte della natura, non i suoi dominatori. E la nostra possibilità di felicità risiede nella complementarità attraverso cui possiamo combaciare con altri esseri, al tempo stesso naturali e divini.

Tra le idee straordinarie che Bruno ha consegnato alla modernità, aggiunge la Racci, è impossibile non citare le due opere in chiave ermetica che si presentano come veri trattati di arte della memoria, la mnemotecnica (“De umbris idearum” e “Cantus circaeus”). Ne sviluppa un’analisi sottile Gabriele La Porta, nel suo libro “Giordano Bruno. Vita e avventure di un pericoloso maestro del pensiero”: le immagini descritte dal filosofo non avrebbero solo il compito di potenziare e raffinare la memoria visiva, ma rivestirebbero anche un significato propriamente “magico”. «Infatti la loro contemplazione e la loro rammemorazione porterebbero in contatto con energie cosmiche primordiali, con la vera “quidditas” delle cose, con le realtà supreme e archetipe, infondendo nell’animo pace, quiete, serenità». 



Immagine correlataSecondo La Porta, Bruno si propone di suscitare una sorta di rivoluzione spirituale: «Seguendo le vie di un sapere esoterico, che ha tutti i caratteri di un’illuminazione, l’uomo si libera dai pregiudizi, dalle passioni negative, dagli egoismi, per diventare saggio, cioè in grado di percorrere la via della Forza, quella Forza che è trasparenza, libertà, verità».

Una vera e propria scienza futura, che i saggi come Bruno già conoscevano: «Una coscienza che comprende interamente il messaggio della Vita e soprattutto il ruolo cosmico, immortale dell’essere umano». Come non ricordare poi la sua vulcanica intuizione cosmologica? 

Giordano Bruno, aggiunge la Racci, fu il primo a dedurre che la vita intelligente è distribuita un po’ dappertutto nell’universo, «ponendo così le basi alla giustificazione dei trasferimenti di essa da pianeti in estinzione ma ad alto Gabriele La Portalivello di tecnologia a pianeti non abitati ma tali da consentire la vita». A ragione, Bruno viene visto come il primo ufologo: «Oggi le sue osservazioni sono considerate il punto di partenza per la ricerca di altre forme di vita nell’universo». 

Superando la rivoluzione copernicana, Bruno immaginava un universo infinito, popolato da un’infinità di stelle che, abbattute le muraglie del cielo fisso e finito, corrono per ogni dove. «Stelle come il nostro sole, ciascuna circondata da pianeti, su taluni dei quali prosperano altre intelligenze, creature viventi senzienti e razionali».

«Apri la porta attraverso la quale possiamo osservare il firmamento senza limiti», era il suo motto. «Così si magnifica l’eccellenza di Dio, si manifesta la grandezza de l’imperio suo: non si glorifica in uno, ma in soli innumerevoli, non in una terra, un mondo, ma in duecentomila, dico in infiniti». 

Un universo dunque senza limiti, dai caratteri divini: infinito lo spazio, infiniti i mondi, infinite le creature, infinita la vita e le sue forme. Per Manuela Racci si potrebbe chiudere questa riflessione, meramente propedeutica alla necessità di far risorgere le intuizioni bruniane, con un’asserzione efficace del geniale filosofo che più volte sostiene di essere la reincarnazione di Ermes, il messaggero degli dei, sceso per aprire gli occhi agli uomini. 

«L’umanità ha bisogno di persone che testimonino la possibilità della fratellanza, in nome della conoscenza e della ricerca». 

Obiettivo: «Gettare i semi per piante che fruttifereranno nel futuro». Non è possibile dire quando, «ma è importante lasciare un segno, dire parole, formulare pensieri, viver in una dimensione di segno opposto a quella dell’attuale imbecillità. E soprattutto, non scoraggiarsi».


Fonte: http://www.libreidee.org/2017/07/la-materia-e-pensiero-giordano-bruno-anticipo-la-scienza/

martedì 18 luglio 2017

Distruggere l'Italia impoverendo le persone - Agente Sisde svela il malefico piano contro gli italiani




Un Agente del Sisde racconta quello che accadrà presto in Italia.

In questo video un Agente del Sisde racconta i retroscena di una preparazione di dittatura che esiste ormai da circa 20 anni in Italia, dalla creazione della seconda repubblica, ma che probabilmente è in atto a livello mondiale da parecchi anni.

Parecchi uomini, singolarmente avevano scoperto i piani dittatoriali di una classe altolocata, che detiene il patrimonio dell’umanità, possiamo chiamarli Massoni, Illuminati, facenti parte del Gruppo Bilderberg, ma la sostanza non cambia, e che sono stati uccisi , e quello che questi uomini di “affari” vogliono, è creare dapprima il Caos, poi trovare le soluzioni, e successivamente in maniera graduale e sostanziale introdurre leggi ad personam per annullare definitivamente la libertà di scelta delle persone stesse.


Come l’agente del sisde racconta, questi potenti della terra , si sono riuniti insieme per creare un impero globale, e utilizzare il genere umano solo ed esclusivamente a loro piacimento, mantenendo il controllo e sfruttando al massimo le risorse della terra.




Nel video l’agente del sisde racconta (anonimo) e descrive quello che in Italia si sta facendo piano piano e ormai da parecchi anni:



"La prima cosa è stata prendere il controllo dei sindacati, pagati bene per nascondere ai lavoratori i veri problemi legati al lavoro. Non ti sembra strano che un presidente sindacale percepisca uno stipendio milionario e sia li per tutelare i salari miseri di un lavoratore? 

E’ come se al ministero dell’ambiente mettessero un petroliere.

Secondo punto da attuare è stata l’eliminazione dell’articolo 18, in questo modo , le grosse multinazionali, che piano piano stanno prendendo il controllo anche degli stati, visto che ormai il controllo dell’economia è stato preso, possono decidere di lincenziare una persona immediatamente anche solo se questa deciderà di scioperare per le sue condizioni di sfruttamento, con l’eliminazione dell’articolo 18 le persone ci penseranno 1000 volte prima di scioperare e perdere il posto di lavoro. 


Risultati immagini per sindacati padroni



Così facendo si annullerà del tutto il diritto di sciopero, e le aziende avranno il controllo totale della vita di un essere umano, potendo decidere orario di lavoro , guadagni e soprattutto tenore di vita della gente.

Terzo punto è quello di far passare il titolo di studio come superfluo, è già da tempo che molte persone nel proprio curriculum decidono di non mettere un titolo di studio o una laurea, perchè spesso le aziende rispondono con un secco “no” per un profilo troppo alto per l’impego. Tutto questo parte già dagli anni settanta, quando gli univeristari rappresentavano davvero uno scoglio insormontabile per i potenti, la troppa cultura danneggia i piani di queste canaglie.

Quarto punto , come l’agente del sisde racconta è quello di far diventare il superfluo alla portata di tutti e il necessario fuori portata della maggior parte della gente, ti sembra normale che una bottiglia d’acqua costi 2 euro e una coca cola 1 euro? 

Oppure che un biglietto aereo per Londra oggi lo puoi pagare 20 euro e un kilo di pane anche 5 euro?

Il superfluo sta diventando la merce di scambio perchè la gente possa accettare anche di lavorare la domenica e durante le feste."



Quello che potrebbe capitare all’Italia è qualcosa di drammatico, che sta già accadendo, serve solo capire quando , il come lo si è già capito , ma ti consiglio di condividere e guardare attentamente il video , prima che lo facciano sparire da Youtube, perchè l’agente del sisde racconta esattamente come poter evitare tutto questo.






Fontehttp://lamiaparteintollerante.altervista.org/agente-del-sisde-racconta-cosa-succedera-italia/

mercoledì 12 luglio 2017

Più di un milione di europei ha firmato per abolire il Glifosato dall'agricoltura


Risultati immagini per stop glifosato


Un milione e trecentoventimila firme per chiedere all'Unione Europea la messa al bando del temibile pesticida Glifosato della multinazionale Monsanto, sospettato inoltre di essere cancerogeno.

Bravi anche gli italiani che hanno raccolto oltre 73.000 firme, superando il quorum minimo di 54.000 firme in appena 4 mesi.


Segno questo che la volontà popolare è unita e motivata a salvaguardare la propria salute e quella della Terra.



Risultati immagini per stop glifosato



martedì 11 luglio 2017

Valdo Vaccaro: "La B12 è una truffa colossale"


Risultati immagini per valdovaccaro


PERCHE’ LA B12 E’ UN COLOSSALE IMBROGLIO



Una Medicina in rotta di collisione con la gente:

La Medicina ha fatto ormai il callo a mettersi in rotta di collisione con l’umanità, a inventare imbroglia sfornare diktat, a compiere clamorosi errori di percorso, ad organizzare montature e farse.
Dalle operazioni fasulle tipo la rimozione in massa delle tonsille, alle rimozioni sistemiche dell’appendice, ai tagli cesarei distribuiti a livello industriale, all’invenzione dell’AIDS e del Papilloma, alle pandemie vecchie e nuove da contrastarsi con altrettante vaccinazioni.

Ma una delle sue migliori perle sta proprio nell’aver preso una singola vitamina, la cobalamina B12, e nell’averla eletta reginetta delle vitamine, piazzandola sul trono della divinità.



La mitica carenza di B12:

Il mondo è pieno di gente quasi-vegetariana che però non rinuncia alla carne del tutto, terrorizzata com’è dalla mitica carenza di B12.
Non teme affatto di essere senza acqua biologica, che è 100 volte più grave, o di essere senza vitamina C naturale, faccenda che è 100 volte più seria.


Risultati immagini per b12
Si disinteressa del fatto che mangia poco di cose giuste, e tanto di cose sbagliate, che si muove poco, che non sa respirare e non sta prendendo sole, che è priva di poesia e di rispetto per il creato.
Quello che importa è una cosa soltanto: una bella assicurazione sulla salute, di nome B12.

La vita umana appesa al filo di questa assurdità sanitaria.
L’elezione a Miss di una tracagnotta e maleodorante vitamina.




Ha qualcosa di scientifico questa commedia? 

O non è invece una classica bufala?

Un’ennesima presa per i fondelli dell’umanità da Copenaghen a Città del Capo?

Lo abbiamo detto e scritto altre volte che la cobalamina è stata eletta dalle ineffabili autorità sanitarie Miss Vitamina non a caso.
Risultati immagini per b12 falso mitoL’hanno scelta bene. Slanciata, alta, sorridente, un bel paio di vispe tettine? Nemmeno per sogno.

Hanno preso la più piccola e la più tracagnotta, e per giunta dotata di cattivo odore.

Tanto tracagnotta da non riuscire nemmeno a scorgerla.
Fosse almeno una presenza spirituale rilassante. Non lo è per niente, legata com’è alla carne, alla cacca, alla cadaverina, alla putrescina, ai liquami neri, agli scarichi fognari.





Se in America uccidi un uomo, ti danno la sedia elettrica, ma se ne uccidi a grappoli, sei un eroe.




A chi dobbiamo questo ennesimo imbroglio? 
Tre lettere dicono tutto: FDA.

L’America è un bel paese davvero.
Se uccidi un uomo, puoi beccarti la sedia elettrica.
Ma se ne fai fuori migliaia, ti rispettano e ti osannano.
Sappiamo che tutti i sindacati della carne, del latte e del farmaco stanno ad Atlanta.

I direttori della CDC e della FDA vengono selezionati a loro volta con cura maniacale dalla Casa Bianca. Gli stessi inquilini della Casa Bianca sanno che per diventare presidenti e per stare comodamente in sella devono interagire in modo armonico con CDC ed FDA.

Il che spiega tante cose.


Se gli umani diventassero coprofagi, cioè mangiatori dei propri e degli altrui escrementi, il problema sarebbe risolto. Il livello di B12 scatterebbe verso la vetta (cosa da non auspicarsi comunque).
Siccome l’uomo è in genere una persona educata, civile, vestita ammodo, nonché dotata di gusti sopraffini, nessuno si abbassa a consumare le proprie feci.

Ecco allora che si spinge la gente a consumare la carne degli animali uccisi (che ha sempre nei propri tessuti delle tracce di cacca e di urina).

L’inadeguatezza del veganismo e l’indispensabilità della carne.


Risultati immagini per valdovaccaro
Nel caso dei vegani, chiudiamo un occhio per la loro maleducazione del non mangiare carne, ma almeno devono consumare gli integratori di B12, così si tiene in piedi l’industria farmaceutica ed in più si rafforza il concetto dell’indispensabilità della carne, e dell’inadeguatezza strutturale dell’alimentazione vegana, messa a nudo proprio dalle B12, visto che la sua controparte B9 (acido folico), che fa da vicariante vegetale della B12, siamo riusciti a tenerla ben nascosta alle genti ignoranti, Dio le benedica e le mantenga a lungo in quelle condizioni.
Questo è più o meno il Padrenostro che si recita giornalmente in zona Atlanta.


In effetti, non è nemmeno una questione di gente colta e di gente ignorante, ma semplicemente di gente succube dei bombardamenti mediatici sanitari, succube dell’autorità preposta alla malattia ed alla salute.

CDC dixit per il virus.
FDA dixit per la B12.

E’ anche una questione di pigrizia mentale.
Perché mai usare il cervello e faticare, se il sindacato mondiale dei farmaci, dei vaccini, degli alimenti lo fa già per noi, ed ha persino codificato tabelle con minimi e massimi, metodi di cura specifici, ideologie nutrizionistiche e terapeutiche ideali?

La cosa è andata avanti per anni e così gli invisibilissimi ed inesistentissimi virus vivi ed aggressivi, e la sfuggentissima reginetta B12, sono diventati l’asse portante della medicina moderna.

La scienza mondiale ha dimostrato per filo e per segno l’essenzialità della B12





B12 uguale Dio, virus uguale figlio di Dio.





Smontare l’imbroglio, e dire che la B12 è una miserabile burla equivale a bestemmiare.

Ecco allora che alla conferenza di Roma del 24 settembre, qualcuno accettava tutto quanto detto nell’incontro, ma non le nostre critiche alla B12, dato che la scienza mondiale ha dimostrato per filo e per segno l’essenzialità di tale vitamina.

Ecco allora il caso del mio amico Andrea di Udine, che non ama la carne ma non fa a meno di qualche affettato una volta a settimana.
Non a sostegno proteico (che non sussisterebbe con un miserevole panino carnivoro a settimana), ma come assicurazione B12 contro ogni forma di anemia, perché non si sa mai.

Una ossessione e una paura epidemica, paragonabile a quella dei virus

Chiamarlo malessere mentale è dir poco.
Questa è un’ossessione che richiederà anni di rieducazione alla logica, per essere debellata.
E’ indispensabile farlo.

Anche perché credere nella B12 significa non credere nella sinergia delle sostanze, significa pure non credere alla perfezione del creato.
Vi immaginate un Dio che dà all’uomo tutto fuorché la vitamina B12, per cui deve procurarsela accoltellando porcelli e vitellini, o correggersi con pasticche di integratori?

Se ne bevi una, finisci per scolare tutte le altre.

Se una persona cede su questi principi fondamentali, cede pure su tutto.
Finirà per bere tutte le altre balle che arrivano dai diseducatori.
Crederà al virus vivificato dalla cellula che si insinua nella stessa fino a farla esplodere.

Crederà al morto (il virus) che mangia il vivo (l’uomo).
Crederà nel batterio che gli divora il fegato ed il pancreas.
Crederà alla proteina nobile ed all’aminoacido essenziale che gli danno il massimo della potenza e della salute, e che non lo fanno invece carambolare nei reparti di oncologia e di cardiologia.

E’ indispensabile smontare questo inganno.

Crederà al ferro, ma solo a quello Eme, da bistecca di cavallo al sangue, ignorando che il segreto del corpo umano sta nell’assorbire le dosi minime ed assimilabili delle sostanze, quelle che stanno esclusivamente nel regno vegetale.

Crederà all’Omega3 da pesce, ignorando che gli Omega3 delle piante stracciano in qualità ed assimilazione quello della carne di terra e di acqua.

Ecco perché è necessario smontare tutto questo inganno.

Valdo Vaccaro – Direzione Tecnica AVA-Roma (Associazione Vegetariana Animalista)

– Direzione Tecnica ABIN-Bergamo (Associazione Bergamasca Igiene Naturale)



Fontehttps://www.valdovaccaro.com/2009/11/perche-la-b12-e-un-colossale-imbroglio/